Pasta con il tonno (Parte 2)

È il piatto di emergenza degli universitari, veloce e saporita, la pasta con il tonno salva pranzi e cene. E non stupisce che il tonno sia estremamente consumato in Italia, soprattutto dai giovani. Ma l’abitudine ci fa ricadere sempre nelle solite ricette e lasciamo la creatività chiusa nel cassetto. Per questo oggi vi faremo vedere la pasta al tonno con occhi diversi, meno noia e più gusto!

Versioni a prova di palestra

Cari sportivi, abbiamo pensato anche a voi. Abbinare la pasta al tonno, vi permetterà infatti, di fare il pieno di energie facendo attenzione ai grassi. Una prima ricetta che vi proponiamo è quella degli spaghetti con zucchine, capperi e tonno, fantastica per la stagione estiva. Una versione, tra le mie preferite, sono le orecchiette di farro con broccoli e tonno, piatto perfetto da gustare subito dopo l’allenamento grazie agli ingredienti bilanciati e più adatte alla stagione fredda.

Giocare con gli abbinamenti

Chi ha detto che la pasta con il tonno debba essere un piatto noioso, anzi bisogna giocare con gli abbinamenti più inaspettati, per poterla rendere molto più interessante. Una versione gourmet è da realizzare insieme alla crema di piselli, o abbinarla ad una verdura dal gusto più delicato, come per esempio anche le fave, si presta perfettamente in combinazione al tonno. Un accostamento insolito ma sorprendente: tonno, cipolla e mele, per gli amanti dei gusti contrastanti è perfetto. Il dolce della mela e della cipolla si sposano benissimo con il gusto del tonno.

Ed infine abbinereste mai il tonno e il pesto, vi sorprenderà. Pasta con pesto di cavolo nero e tonno, con un pesto un po’ diverso dal solito, oppure trofie al pesto con fagiolini, patate e tonno. Per queste ricette il mio consiglio è di utilizzare un tonno a basso contenuto di sale perché la pasta con il pesto ha già un sapore intenso, in questo modo la combinazione di sapori non andrà ad essere troppo forte e delizierà sicuramente il vostro palato.

Pasta al tonno: buona anche fredda!

Un altro dei grandi vantaggi della pasta al tonno è la possibilità di gustarla anche fredda, ad esempio è ottima anche da preparare la sera e da portare in ufficio il giorno dopo per pranzo. Insomma, la pasta al tonno è il salvapranzo e il salvacena ideale. Ma per non stancarsi mai ecco alcune ricette per preparare ogni volta una pasta al tonno speciale e originale.

Ad esempio gli spaghetti alla serrese sono un primo piatto tipico di Serra San Bruno, un paese immerso nel verde dei monti delle Serre Calabresi. La ricetta prevede la preparazione di un saporito sughetto a base di tonno, capperi, alici sottolio, pomodori e peperoncino che non può mancare per dare la sua impronta speciale nella cucina di questa regione.

Pasta al tonno: buona anche fredda!
Pasta al tonno: buona anche fredda!

Oppure un’insalata di riso con tonno, mais e uova sode, un piatto fresco da preparare anche il giorno prima, il riso freddo piace a grandi e piccini ed è anche volendo un piatto unico con le uova sode che la arricchiscono.

Con questi piatti, dalla realizzazione semplice e veloce, se avete in programma una cenetta per due o con qualche amico, farete sicuramente un figurone! In questo articolo vi abbiamo dato solo qualche suggerimento, ma tanti sono gli abbinamenti da fare, quindi sbizzarritevi nel realizzare la vostra pasta al tonno sorprendente.